0 IT

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello
0 IT

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Psillio

Psillio: un alleato per la regolarità intestinale di cani e gatti


Introduzione

Lo psillio (Plantago ovata Forsk) è una pianta erbacea originaria dell'Asia e dell'Europa. È conosciuta da secoli per le sue proprietà lassative, emollienti e antinfiammatorie, che la rendono un rimedio efficace per la stitichezza e altri disturbi intestinali in cani e gatti.

Proprietà e benefici

·         Azione lassativa: Lo psillio contiene fibre solubili che, a contatto con l'acqua, si gonfiano e aumentano di volume, favorendo la peristalsi intestinale e l'evacuazione delle feci.

·         Azione emolliente: Lo psillio aiuta a rendere le feci più morbide e facili da espellere, riducendo lo sforzo e il dolore durante la defecazione.

·         Azione antinfiammatoria: Lo psillio aiuta a ridurre l'infiammazione intestinale, favorendo la guarigione di eventuali lesioni.

·         Altre proprietà: Lo psillio può anche aiutare a ridurre il colesterolo e a controllare la glicemia.

Impieghi in fitoterapia

Lo psillio viene utilizzato in fitoterapia per il trattamento di:

·         Stitichezza: Lo psillio è un rimedio efficace per la stitichezza occasionale e cronica in cani e gatti.

·         Diarrea: Lo psillio può essere utile anche in caso di diarrea, in quanto aiuta a regolarizzare la consistenza delle feci.

·         Colite: Lo psillio aiuta a ridurre l'infiammazione intestinale e a migliorare i sintomi della colite.

·         Megacolon: Lo psillio può aiutare a ridurre la distensione del colon e a migliorare la motilità intestinale.

Modalità d'uso

Lo psillio può essere somministrato a cani e gatti sotto forma di:

·         Semi: I semi di psillio possono essere mescolati al cibo o diluiti in acqua.

·         Bucce: Le bucce di psillio sono la parte esterna del seme e possono essere utilizzate allo stesso modo dei semi.

·         Polvere: La polvere di psillio è la forma più concentrata di psillio e può essere diluita in acqua o mescolata al cibo.

·         Capsule o compresse: In base al peso dell'animale e alla patologia da trattare.

·         Mangimi: Sotto forma di nutraceutico in alimenti completi o complementari.

Razione giornaliera

La razione giornaliera di psillio varia in base al peso dell'animale e alla patologia da trattare. Si consiglia di consultare un veterinario per determinare la razione giornaliera appropriata.

Avvertenze

·         Lo psillio è generalmente sicuro per cani e gatti, ma è sconsigliato in caso di ipersensibilità alla pianta.

·         Lo psillio può interagire con alcuni farmaci, quindi è importante consultare un veterinario prima di somministrarlo al proprio animale.

·         In caso di gravidanza o allattamento, consultare un veterinario prima di somministrare lo psillio al proprio animale.

Curiosità

·         Lo psillio è una pianta originaria dell'Asia e dell'Europa.

·         I semi di psillio sono utilizzati da secoli per le loro proprietà medicinali.

·         Lo psillio è un ingrediente di alcuni prodotti alimentari, come cereali e yogurt.

Bibliografia

·         Bruneton, J. (2016). Pharmacognosy, phytochemistry, medicinal plants (5th ed.). Lavoisier.

·         Evans, W. C. (2009). Trease and Evans' pharmacognosy (16th ed.). Elsevier Health Sciences.

·         Foster, S., & Duke, J. A. (2000). A field guide to medicinal plants: Eastern and central North America. Houghton Mifflin Harcourt.

Pizzorno, J. E., & Murray, M. T. (2012). The encyclopedia of natural medicine (3rd ed.). Simon & Schuster.