0 IT

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello
0 IT

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Origano

Origano: un paladino dell'intestino per cani e gatti



Introduzione
L'origano (Origanum vulgare) è una pianta aromatica diffusa in tutto il mondo, conosciuta per le sue proprietà medicinali. In fitoterapia, trova impiego nel trattamento di diverse patologie in cani e gatti, principalmente grazie alle sue proprietà antisettiche, antifermentative, antiparassitarie e digestive.
Principi attivi e proprietà

  • Carvacrolo: Il principio attivo principale dell'origano, il carvacrolo, è responsabile delle sue proprietà antibatteriche, antinfiammatorie e antiossidanti.
  • Altri principi attivi: L'origano contiene anche altri principi attivi benefici, tra cui timolo, eugenolo, rosmarino e acido caffeico.
  • Proprietà: L'origano ha proprietà antisettiche, antifermentative, antiparassitarie, antispasmodiche, digestive e antinfiammatorie.
Impieghi in fitoterapia
L'origano viene utilizzato in fitoterapia per il trattamento di diverse patologie in cani e gatti, tra cui:
  • Disturbi gastrointestinali: Diarrea, vomito, disbiosi intestinale, flatulenza.
  • Parassiti intestinali: Tenie, ascaridi, giardia.
  • Infezioni batteriche: Infezioni respiratorie, infezioni urinarie, infezioni cutanee.
  • Problemi articolari: Artrite, artrosi.
  • Stress e ansia: Depressione, inappetenza.
Modalità d'uso
L'origano può essere somministrato a cani e gatti sotto forma di:
  • Olio essenziale: Diluito in un olio vettore e applicato localmente.
  • Tintura madre: Diluita in acqua e somministrata per via orale.
  • Estratto secco: In capsule o compresse.
  • Tisana: Lasciare in infusione in acqua calda e somministrare il decotto.
  • Mangimi: Sotto forma di nutraceutico in alimenti completi o complementari.
Razione giornaliera
La razione giornaliera di origano varia in base al peso dell'animale e alla patologia da trattare. Si consiglia di consultare un veterinario per determinare la razione giornaliera appropriata.
Avvertenze
  • L'origano è generalmente sicuro per cani e gatti, ma è sconsigliato in caso di ipersensibilità alla pianta.
  • L'olio essenziale di origano può essere irritante per la pelle e le mucose.
  • In caso di gravidanza o allattamento, consultare un veterinario prima di somministrare l'origano al proprio animale.
Curiosità
  • Nell'antica Grecia, l'origano era considerato un simbolo di gioia e felicità.
  • I Romani usavano l'origano per aromatizzare le loro pietanze e per preparare un bagno tonificante.
  • In alcune culture, l'origano era usato come amuleto per proteggere dal malocchio.
Bibliografia
  • Bruneton, J. (2016). Pharmacognosy, phytochemistry, medicinal plants (5th ed.). Lavoisier.
  • Evans, W. C. (2009). Trease and Evans' pharmacognosy (16th ed.). Elsevier Health Sciences.
  • Foster, S., & Duke, J. A. (2000). A field guide to medicinal plants: Eastern and central North America. Houghton Mifflin Harcourt.
  • Pizzorno, J. E., & Murray, M. T. (2012). The encyclopedia of natural medicine (3rd ed.). Simon & Schuster