postit_IT
0 IT

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello
0 IT

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Insufficienza renale del cane: cause, sintomi e rimedi

L’insufficienza renale nel cane è una patologia piuttosto grave che generalmente colpisce i cani adulti (dagli 8 anni in su) e quelli anziani.

Questa condizione si verifica quando i reni non sono più in grado di filtrare correttamente azoto e altri elementi di scarto del flusso sanguigno e, se non adeguatamente trattata, può addirittura condurre al decesso dell’animale.
Con questo articolo cercheremo di affrontare la malattia in maniera semplice così da aiutarti a capire quando è il caso di preoccuparsi e come intervenire.
Ricorda, l’intervento del proprio veterinario di fiducia è imprescindibile e fondamentale per evitare complicanze e per garantire al proprio amico a quattro zampe tutte le cure e le attenzioni di cui ha bisogno!
 

Insufficienza renale del cane: il ruolo dei reni nella salute dell’animale

 
Negli animali tanto quanto negli esseri umani, i reni hanno un ruolo di vitale importanza. Essi agiscono come filtri avanzati dell'organismo regolando l'equilibrio di acqua, sali e minerali nel sangue, rimuovendo sostanze di scarto e tossiche come urea e creatinina e rilasciando ormoni che regolano altre importanti funzioni corporee.
Nel caso in cui i reni iniziassero a non funzionare adeguatamente, verrebbero meno alla loro funzione di drenaggio iniziando a eliminare dall’organismo solamente l’acqua e trattenendo al suo interno, invece, le sostanze tossiche.
Queste ultime, inevitabilmente, finirebbero a circolare nel sangue provocando la diminuzione del sodio e del potassio e contribuendo all’aumento delle sostanze dette azotate e di scarto (urea e creatinina derivanti dalla demolizione fisiologica delle proteine) che normalmente dovrebbero essere eliminate attraverso le urine.
L’insufficienza renale nel cane si può presentare in due forme: “acuta” (IRA) e “cronica” (IRC).
Nella forma acuta i reni smettono in modo abbastanza repentino di funzionare causando quello che viene comunemente chiamato blocco renale. Si tratta della tipologia più facile da diagnosticare perché il cane riduce drasticamente la produzione di urina allarmando velocemente il proprietario.
Nel caso della malattia cronica, invece, la diagnosi è più difficile perché si manifesta in maniera progressiva. Quest’ultima forma porta il cane all’uremia, ciò la condizione di presenza nel sangue di urea e di altri prodotti di scarto. Le conseguenze sull’organismo sono gravissime e possono arrivare a creare problemi di anoressia, nausea, prurito e blocco totale delle vie urinarie nella fase terminale.
 

Cane con insufficienza renale: quali sono i sintomi?

 
Dobbiamo ammettere che non è sempre facile riconoscere in anticipo se il nostro amico a quattro zampe soffre di questo disturbo.
Di seguito, però, abbiamo preparato un elenco con i principali segnali che potrebbero indicare la presenza di insufficienza renale del cane:
 
  • Dimagrimento: una perdita di peso non giustificata può essere un segno precoce.
  • Aumento della frequenza urinaria: se noti che il tuo cane ha bisogno di uscire più spesso per fare pipì, potrebbe essere un campanello d'allarme.
  • Eccessiva sete: un consumo insolito di acqua è uno dei sintomi chiave.
  • Letargia, apatia e febbre: se il tuo cane sembra insolitamente stanco o meno interessato alle attività quotidiane, potrebbe essere un segnale di allarme.
  • Mancanza di appetito: perdita dell'appetito o rifiuto del cibo sono segni da non sottovalutare
  • Alito cattivo (con possibile odore di urina): un odore sgradevole proveniente dalla bocca del cane può essere un segno di accumulo di tossine nel sangue.
  • Vomito, diarrea e costipazione: sintomi gastrointestinali come vomito (giallo), diarrea e costipazione possono manifestarsi a causa dell'accumulo di tossine.
  • Ulcere: allo stomaco, all’intestino o alla bocca
  • Condizioni del pelo scadente: un mantello opaco e ruvido può indicare una cattiva salute interna.
  • Segni neurologici quali disorientamento, perdita di coordinamento o convulsioni e/o crisi epilettiche possono comparire in stati avanzati.
  • Cambiamenti nel comportamento come irritabilità o depressione possono essere il sintomo di malessere.
 
Se noti uno o più di questi sintomi nel tuo cane, è fondamentale consultare il veterinario per effettuare un esame approfondito e, se necessario, avviare un trattamento tempestivo.
 

Insufficienza renale del cane: le possibili cause

 
L'insufficienza renale nei cani può essere il risultato di una serie di fattori che variano da condizioni genetiche ad altre acquisite nel corso della vita.
Comprendere quali potrebbero essere le cause è utile per prevenire e gestire al meglio la salute del tuo amico a quattro zampe.
Di seguito, ecco alcuni dei principali fattori che possono causare insufficienza renale nei cani:
 
  • Alimentazione e idratazione. Un'alimentazione sbagliata ricca di fosforo, sodio e proteine può accelerare il danno renale, così come la disidratazione può aggravare ulteriormente la situazione. Se il cane si trova in una fase di insufficienza renale cronica gli elementi di scarto possono essere immessi nel sangue producendo calcoli, traumi e potenziali tumori.
  • Patologie genetiche. Alcune razze di cani sono geneticamente predisposte a malattie renali (ad esempio Bull Terrier, Cairn Terrier, English Cocker Spaniels e Pastori tedeschi).
  • Malattie acquisite. Queste includono condizioni infettive come la Leishmaniosi, malattia di Lyme e la malattia causata dal batterio Leptospira. Anche le infezioni micotiche e virali possono compromettere la funzione renale.
  • Fattori ambientali e tossici. L'esposizione a sostanze tossiche, come metalli pesanti, e l'uso non controllato di farmaci antinfiammatori non steroidei possono danneggiare i reni.
  • Malattie concorrenti. Altre condizioni di salute come malattie cardiache, l'ipertensione, l'iperfosfatemia e l'ipertiroidismo possono influenzare negativamente la funzione renale.
  • Fattori di rischio legati all'età. I cani anziani sono naturalmente più esposti all'insufficienza renale a causa della normale usura dei reni nel tempo.
 
L’insufficienza renale cronica nei cani, che può essere causata da più casi di insufficienza renale acuta, può essere molto invasiva come patologia: contatta il tuo veterinario per controlli regolari!
Identificare la causa dell'insufficienza renale in un cane può essere complesso, ma una diagnosi precoce e un intervento tempestivo possono migliorare significativamente la gestione della malattia e la qualità di vita del cane.
 

Cane con insufficienza renale: come diagnosticare il disturbo

 
Per confermare la presenza di un disturbo renale in Fido sono essenziali esami di laboratorio.
Gli esami principali includono analisi del sangue e delle urine che servono a valutare la presenza di sostanze come urea, creatinina e alterazioni degli elettroliti, oltre alla concentrazione di proteine e la presenza di cellule infiammatorie nelle urine.
In alcuni casi può essere necessaria l'immagine diagnostica attraverso radiografia o ecografia addominale per osservare la struttura dei reni e identificare eventuali anomalie fisiche come tumori o lesioni.
Queste metodiche consentono anche di guidare procedure più invasive come la biopsia renale che serve per una diagnosi più precisa in condizioni specifiche o patologie croniche.
 

Insufficienza renale del cane: terapia e trattamenti

 
La gestione dell'insufficienza renale inizia con l'adattamento dell'alimentazione del cane.
La dieta consigliata per cani affetti da insufficienza renale considera un ridotto apporto di proteine, (che devono essere di alta qualità), un limitato apporto del fosforo (soprattutto se in fase cronica) e, inoltre, calcio e potassio vanno modulati secondo esigenza.
Purtroppo nausea e inappetenza sono tipiche di questa patologia, ma se il cane non mangia è necessario forzarlo per quanto possibile: l’alimentazione è un aspetto importante da non sottovalutare.
Parallelamente, il medico veterinario può prescrivere una terapia farmacologica basata sulla diagnosi specifica. Questa può includere farmaci per trattare l'ipertensione, gestire l'acidosi metabolica o ridurre la proteinuria.
È cruciale garantire che i cani affetti da questa condizione abbiano sempre accesso ad acqua fresca e abbondante in quanto l'adeguata idratazione è essenziale per diluire le tossine urinarie e facilitarne l'escrezione.
Per quanto riguarda gli integratori, potrebbero essere utili quelli a base di omega 3 e antiossidanti come la vitamina E, vitamina C e carotenoidi, ma è fondamentale consultare il veterinario per un consiglio specifico.
Gli acidi grassi Omega 3 hanno il vantaggio di ridurre la pressione arteriosa, l’infiammazione e preservano per quanto possibile le funzioni renali.
La gestione dell'alimentazione e l'eventuale integrazione con farmaci devono essere personalizzate in base al singolo caso considerando l'età dell'animale, il suo stadio di malattia e le condizioni generali.
La terapia dietetica e farmacologica mira non solo a rallentare la progressione della malattia renale ma anche a migliorare la qualità di vita del cane, riducendo i sintomi e mantenendo un buon stato nutrizionale e idrico.
 

Insufficienza renale del cane: la proposta alimentare di FORZA10

 
Se il tuo cane soffre di insufficienza renale, valuta Renal Active come alimentazione.
Il nostro è un prodotto pensato per cani adulti specificatamente formulato per supportare la funzione renale nei casi di insufficienza renale cronica.
L’alimento è costituito da una singola fonte proteica di origine vegetale: la proteina di patata. Questa proteina di origine vegetale permette di controllare il tenore in fosforo e fornisce un apporto proteico adattato. Inoltre il riso e l’amido di pisello sono le fonti glucidiche: ciò contribuisce a rendere il prodotto facilmente digeribile e adatto a diete ipoallergeniche.
Una delle caratteristiche salienti di Renal Active è il suo elevato contenuto naturale di Omega3 e un equilibrato rapporto Omega3/6 di 1:1. Questi acidi grassi essenziali svolgono un ruolo cruciale nel minimizzare l'infiammazione e nel mantenere la salute complessiva, aspetti particolarmente importanti per i cani con funzionalità renale compromessa.
Inoltre Renal Active  è integrato con: Lespedeza, Tarassaco officinale e Cranberry.
La Lespedeza, dall’attività fortemente antiossidante, oltre ad apportare flavonoidi, svolge una importante azione drenante, promuovendo in tal modo l’escrezione di metaboliti tossici dall’organismo.
Il Tarassaco, una pianta erbacea perenne nota anche come “dente di leone”, contiene sostanze bioattive e varie vitamine: queste componenti conferiscono alla pianta proprietà digestive, diuretiche, disintossicanti e depurative ed è utile anche per eliminare i liquidi in eccesso.
Infine il Cranberry aiuta a prevenire l’adesione dei batteri indesiderati alla parete vescicale e del tratto urinario e agisce come antiossidante, utile in caso di insufficienza renale.
Ricorda, prima di iniziare l'uso di Renal Active o di estenderne il periodo di utilizzo, chiedi sempre un parere al tuo veterinario di fiducia.
Infine, assicurati sempre che il cane abbia a disposizione acqua fresca e abbondante per supportare l'idratazione e la funzionalità renale.
 
Speriamo che questo nostro articolo abbia fatto in te un po’ di chiarezza. L’insufficienza renale del cane è una patologia complessa e grave che necessita del nostro pronto intervento. Anche se i cani non parlano, osservando attentamente i loro comportamenti, possiamo comprendere le loro esigenze e fornire l'aiuto necessario per migliorare la loro qualità di vita!