Carrello 0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Cani al mare - 10 consigli per le tue vacanze

I nostri consigli per godersi le vacanze con il cane al mare

Si avvicina l'estate e la prospettiva delle vacanze. Viaggiare con il vostro migliore amico a quattro zampe è facile e piacevole. Sono ormai numerosi i luoghi adibiti a ospitare i cani, dagli hotel alle spiagge, i quali vi permetteranno di condividere con lui le vacanze.

L'importante è essere informati, per poter rispondere alle sue esigenze ed essere pronti a ogni eventualità. Ecco quindi 10 consigli da tenere bene a mente per trascorrere le vacanze al mare con il cane.
 

#1 Viaggiare con il cane in modo sicuro

Viaggiare in aereo con il cane e viaggiare in treno con il cane ha precise regole, che vanno consultate in fare di pianificazione della vacanza. Ma se il lungo viaggio è in macchina, a cosa bisogna fare attenzione? Non dategli da mangiare subito prima del viaggio (va bene fino a 6-8 ore prima), fate delle soste per permettergli di fare i suoi bisogni e abbeverarsi. Fate attenzione che sia posizionato in sicurezza e che non rischi di subire dei colpi con frenate improvvise. L’aria condizionata va bene, senza però esagerare lasciandolo in balia della brezza artificiale perennemente, rischiando tracheiti e laringiti. Allo stesso tempo, cercate di non lasciarlo perennemente al sole durante il tragitto: anche se il sole bacia i belli, i belli potrebbero infastidirsi e alla lunga soffrirne.

Secondo il codice della strada, se il cane è seduto sul sedile dev’essere munito anch’egli di apposita cintura di sicurezza, ovvero una sorta di pettorina con gancio apposito. L’alternativa possono essere i sedili posteriori oppure l’area bagagli aperta ma separata dal conducente con apposito divisorio o, nel caso dei cani di piccola taglia, il kennel, altrimenti chiamato trasportino.
 

#2 Mai da solo in auto

Durante le giornate calde, la temperatura all’interno dell’auto può salire vertiginosamente e lasciare il finestrino aperto non basta. L’auto è come un forno rovente e lasciare il vostro cane all’interno è un grave errore.
 

#3 Le ore calde

Evitate di passeggiare durante il giorno e soprattutto nelle ore più calde, non solo per la temperatura, ma anche per la sabbia o l’asfalto bollenti. Quando c’è tanto caldo, in particolar modo afoso, i momenti ideali della giornata per una camminata con il vostro cane sono la mattina e la sera dopo le 20.
 

#4 Riconoscere un colpo di calore e cosa fare

Agitazione, fatica a respirare, aumento della frequenza respiratoria, mucose arrossate e scure. Ecco i sintomi del colpo di calore, che può anche provocare bava, in quanto il cane inizierà ad ansimare affannosamente, non essendo più in grado di deglutire la saliva. Infine, potrebbe accasciarsi a terra, privo di forze. Auguriamo a tutti voi che non capiti mai ma, nel caso, ecco cosa fare. Contattate un veterinario e correte all’ambulatorio più vicino il prima possibile. Nell’immediato, se non riuscite a portarlo da un vet, spostatelo all’ombra, rinfrescandolo con stracci bagnati su collo, ascelle e inguine.
 

#5 Ombra e acqua

Sono due must di cui il vostro cane non deve poter fare a meno. Che abbia sempre un giaciglio all’ombra disponibile e dell’acqua fresca da cui abbeverarsi. Controllatela spesso per evitare che la trovi calda e lo stesso fate con la ciotola di cibo, il quale con il calore potrebbe degradarsi presto. Vi sono cani che non divorano tutto in un batter d’occhio, ma mangiano poco per volta.
 

#6 Cani in spiaggia

È il momento di una partita di dog volley e un bel tuffo in acqua! Sabbia e acqua di mare possono provocare delle irritazioni della pelle e occorre avere un occhio di riguardo a cosa mette in bocca. È buona abitudine sciacquarlo accuratamente al ritorno a casa, facendo particolare attenzione tra i polpastrelli, per eliminare la salsedine in eccesso tamponando poi con un asciugamano soprattutto muso, orecchie, addome e attaccatura della coda. Il sale può avere un’azione disinfettante sull’epidermide, ma alla lunga può seccare eccessivamente il pelo. Esistono unguenti naturali che lo proteggeranno, da applicare dopo il lavaggio. D’altro canto il vostro cane non è certo un peluche ed essere troppo apprensivi può essere controproducente e ansioso. Il cane ha bisogno di esplorare e socializzare, quindi non lasciatelo legato sotto all’ombrellone tutto il giorno. Il cane ha bisogno di esplorare e socializzare.

Durante la permanenza in spiaggia non preoccupiamoci di offrire pasti ricchi, qualche crocchetta sarà più che sufficiente, anche per scongiurare rischi di congestione. Recupererà con la pappa serale.
 

#7 Il pelo

Il pelo protegge il cane dal freddo, ma anche dal caldo e in particolar modo dai raggi solari. Attenzione dunque a tosarlo a pelo molto corto e ricordate che esistono creme solari anche per loro, da spalmare nelle zone più sensibili. Ad esempio le zone bianche/rosee più comuni sono la punta delle orecchie e il naso.
 

#8 Antiparassitario e vaccinazioni

Non dimenticate mai le vaccinazioni, sia obbligatorie che consigliate, e applicate un antiparassitario naturale a lui adatto, come quelli a base di Olio di Neem. Pulci e parassiti possono veicolare numerose patologie, anche gravi, come la leishmaniosi. La prima linea di difesa contro l’aggressione dei parassiti è rappresentata, come sempre, dall’efficienza del sistema immunitario del cane. Per questo motivo un’alimentazione sana e salutare, arricchita con estratti di sostanze botaniche, rappresenta il suo sostegno più importante, mantenendo in equilibrio le difese del sistema immunitario o riequilibrandole.
 

#9 L'alimentazione del cane in estate

Il principale consiglio nella scelta del cibo per cani in estate è adottare un’alimentazione che unisca il secco all’umido, un consiglio sempre valido ma che d’estate vale il doppio, perché permette al cane di assorbire maggior quantità di acqua. Aumentate quindi la dose di umido e scegliete alimenti altamente digeribili, arricchiti da sostanze botaniche.

Scegliere prodotti biologici o con materie prime provenienti da allevamenti estensivi, oppure a base di pesce. Attenzione anche al luogo dove sono state reperiti gli ingredienti del pet food.
​​​​​​​

#10 I preparativi

Prima della partenza fate una ricerca per trovare una spiaggia per cani, oramai vi sono numerosi stabilimenti predisposti ad ospitare il nostro inseparabile amico a quattro zampe. Datevi una prassi nei preparativi prima di affrontare un viaggio con il vostro cane. Consultate le leggi e norme vigenti nel luogo dove vi recate e quelle del mezzo di trasporto che scegliete. Preparate con cura il suo bagaglio e ricordate i suoi documenti, dal libretto sanitario alla possibile necessità del passaporto. Se andate all’estero, ricordate che ogni paese ha le sue regole e occorre prepararsi per tempo per adeguarsi ad esse.