Carrello 0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

La "nonna" Lilli adotta un gattino

Un pizzico di fortuna, amorevoli cure, una famiglia e un'alimentazione in grado riportare l'organismo a funzionare come la Natura l'ha progettato, senza l'intervento di chimici o sostanze inquinanti.

È questa la ricetta della felicità, quella che ha salvato Lilli, cagnolina di 12 anni in fin di vita, adottata con gioia da Francesca, che ci ha gentilmente rilasciato l'intervista che segue. A distanza di 4 anni dall'adozione nel canile, Lilli non solo è ancora in salute, oltre le più rosee aspettative, ma ha anche regalato grandi gioie e aneddoti che vale la pena raccontarvi.

La sua adozione è frutto dell'iniziativa che abbiamo indetto in collaborazione con gli amici della Lega Nazionale per la Difesa del Cane, tale per cui chi adotta un cane d'età superiore ai 12 anni dai canili segnalati riceverà nostre forniture di cibo gratuite per tutta la sua vita.

Buongiorno Francesca, come mai hai deciso di adottare una “nonna”?

Ciao! L'arrivo di Lilli in casa nostra ha portato una gioia grandissima, d'altra parte siamo abituati ad avere animali in casa, in quanto prima di lei avevamo un meticcio di labrador di nome Rochy, mancato nel 2012 (aveva 12 anni). Dopo la scomparsa di Rochy ci siamo detti che il prossimo cane da adottare non sarebbe stato più un cucciolo, e quindi con più probabilità di trovare casa, ma un cane adulto a cui regalare tanto tanto amore nella seconda fase della sua vita.

Perché avete scelto proprio Lilli? È stato amore a prima vista?

Quando abbiamo saputo di Lilli e della sua triste storia, vederla e innamorarsene è stato tutt'uno. L'abbiamo conosciuta attraverso Facebook: era dal veterinario in fin di vita, in quanto era stata avvelenata (si dice dal suo proprietario) e chiedevano uno stallo nel caso fosse sopravvissuta. Ho subito detto che l'avremmo presa noi non in stallo, ma per sempre. E cosi è stato.

Com’è stato il suo arrivo nella nuova casa?

È arrivata a casa tremante e impaurita con un’alopecia grave, diffusa in gran parte del corpo. L’abbiamo coccolata e amata da subito e lei ha capito tutto questo: pensa che abbiamo in casa un gatto di nome Speedy e hanno fatto subito amicizia.

C’è un episodio particolare che ci vorresti raccontare, che ci permetta di capire la personalità di Lilli?

C’è un episodio toccante che posso raccontarti. Nonostante l'avessero sterilizzata da poco, aveva avuto una gravidanza isterica e, visto che nella nostra campagna erano nati dei gattini e uno in particolare non se la passava molto bene, abbiamo pensato di portarlo a casa e Lilli gli ha fatto da mamma.

Perché consiglieresti di adottare un cane anziano?

Sono molto orgogliosa della mia Lilli e consiglierei a tutti di adottare un cane anziano, perché fa bene a loro e soprattutto a noi stessi.

Nonostante la “veneranda” età, le piace ancora giocare?

Lei e Speedy giocano in continuazione nel nostro giardino e quando li vedo così felici mi si riempie il cuore di gioia. Salta e corre in continuazione, sembra il ritratto della salute (sara' per merito dei vostri croccantini? io penso proprio di sì…)